Riverberando

goccia la foglia
un pensiero alla volta
riverberando

~ © Arashisei ~

Annunci

7 thoughts on “Riverberando

  1. luciagriffo ha detto:

    Ciao Andrea,
    davvero una bella sorpresa trovarti qui!
    Trovo il tuo blog particolarmente essenziale e delicato: quindi i miei complimenti!
    Nel tuo haiku ci leggo soprattutto quando una piccola goccia sta per esplodere giù diritta e fiera; quando quel momento si ferma e ti lascia a bocca aperta, come la luce del riverbero ti colpisce e ti acceca.
    Sfumature ricche di essenzialità; cos’è una goccia d’acqua se pensi al mare?
    …goccia dopo goccia nasce un fiume (ma qui poi parte una splendida canzone di bambini, non so se la conosci: “Goggia, dopo goccia”…ascoltala, è bellissima nella sua essenza e semplicità…te la metterei qui, ma non so se si può!).

    Un caro saluto a te!
    Lucia 🙂

    • Arashisei ha detto:

      Non l’avevo mai sentita, spontanea in maniera quasi commovente, grazie Lu.
      Eh sì, goccia dopo goccia nasce un fiume, e sono gocce che lasciam cadere, gli haiku a cui diam vita. Ognuno di essi è il risultato del sentire sperimentato dall’haijin, che condensa questo sentire fino all’essenza, in una piccola perla, una piccola goccia, così che possa esser comunicato ad un altro essere umano, al Suo sentire…così il sentire dell’haijin da concentrato che era torna a espandersi proprio grazie a chi legge, non esaurendosi nel concetto espresso dalle parole ma divenendo punto di partenza per infinite riflessioni, secondo direzioni sempre nuove, poichè ogni persona che legge è unica.

  2. Rosemary ha detto:

    Anche il tuo nuovo luogo è stupendo, carissimo!
    Un haiku in cui tutta la freschezza di una foglia è messa in luce…
    Ros

  3. eufemiaeufemia ha detto:

    splendida sorpresa Andrea!
    Finalmente un blog, bellissimo, semplice ed essenziale. Ti linko subitissimo 🙂
    L’haiku è splendido, spero di leggerti già stasera su Memorie.
    Attendo con ansia il tuo hana, con qualche spiegazione per i lettori.
    Sarà bellissimo ripartire su Memorie, nuovo blog ma anche nuovi contributi (se vuoi puoi scrivere anche un articolo con link diretti, potremmo inaugurare una nuova sezione). 🙂

    Un abbraccio grande
    eufemia

  4. Arashisei ha detto:

    Grazie di cuore a tutte e tre, prima o poi doveva arrivare un blog (anche perchè alla lunga se no mi perdo dei pezzi), e in effetti una volta preso piede l’idea non mi dispiace affatto :). Ovviamente per la scelta del nome non potevo che richiamarmi all’immortale haiku del maestro Basho

    “Nel vecchio stagno
    una rana si tuffa
    rumore d’acqua”

    e innaugurarlo con questo haiku che riassume un po’ il mio modo di intendere questo genere di poesia.
    Spero solo di trovare il tempo per aggiornare con costanza, ma col proposito di non affollare mai il sentire di chi legge con più di un pensiero al giorno. La rana s’è tuffata, e adesso relax :).
    Un abbraccio
    Andrea

  5. jalesh ha detto:

    Molto bello …..
    In sintonia con il titolo del blog che trovo decisamente stupendo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...