Autumn leaves sedoka

alla finestra
i giorni s’allungano
ambrati e castani

alla deriva
ascolterò ancora
vecchie calde canzoni

~ © Arashisei ~

~

Sulle note di Autumn Leaves performed by Eric Clapton

Annunci

4 thoughts on “Autumn leaves sedoka

  1. Eufemia ha detto:

    Meraviglioso il tuo scrivere poesia! Questo sedoka ha il fluido scorrere di una lirica a verso libero. Nel primo katauta c’è la chiara consapevolezza della mutabilità delle stagioni, il tempo che passa e la modifica dei colori e delle cromie della natura; nella parte seconda sovviene la malinconia della presa di coscienza del lento passaggio che condurrà all’inverno. Bellissima la chiusa con quel
    ascolterò ancora
    vecchie calde canzoni

    E’ come volerre trattenere nelle “rosse memorie” un pezzo del passato per non andare alla deriva e scivolare verso la dolorosa consapevolezza che tutto muta e che nulla è per sempre. Davvero bellissimo Andrea, complimenti!

  2. melodiestonate ha detto:

    bellissime poesie

  3. verdefronda ha detto:

    Meraviglioso sedoka
    Un caro saluto
    Giorgio

  4. Arashisei ha detto:

    Vi ringrazio per l’apprezzamento, è un genere che non uso quasi mai, il sedoka, piuttosto arcaico. In questo caso il sapore e la tradizione del genere (di cui sappiamo davvero poco) si prestavano particolarmente. A volte è bello sperimentare e reinventare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...